I ricercatori della Queen Mary University di Londra e della Macquarie University di Sydney hanno pubblicato un nuovo lavoro sulla rivista Science che dimostra come bombi ed api abbiano la capacità di creare immagini mentali.

Per esempio, se sapessimo che aspetto ha un barattolo di miele, potremmo probabilmente trovarlo al tatto dal ripiano superiore della dispensa. Ma come è possibile?

Questo accade perché il nostro cervello è in grado di immagazzinare informazioni in modo tale che possano essere recuperate da diversi sensi.

Gli scienziati pensano che questa capacità multisensoriale, chiamata riconoscimento incrociato di oggetti modali, esista almeno in parte perché siamo in grado di immaginare l’oggetto nel nostro cervello, un’abilità che è un “mattone” della coscienza.

Ma ora un team di scienziati ha scoperto che questa incredibile capacità è presente anche nel cervello di bombi ed api.

Adotta un alveare e proteggi le api! Usa il codice sconto esclusivo del 10% inserendo il codice GREENEWS0203

adotta alveare

Alla luce, ma senza toccare gli oggetti, i minuscoli insetti sono stati addestrati a trovare acqua zuccherina gratificante in un tipo di oggetto (cubi o sfere) e soluzione di chinino amaro nell’altra forma.

Quando sono state testate al buio,  preferivano l’oggetto che prima era gratificante, passando più tempo ad esplorarlo.

I bombi hanno anche risolto il compito al contrario. Dopo aver imparato a trovare una forma particolare al buio, sono state testate alla luce e ancora una volta hanno preferito la forma che avevano imparato come gratificante al solo tocco.

“Molti hanno pensato che il piccolo cervello delle api reagisce semplicemente agli stimoli e ai comportamenti motori in uscita senza alcuna rappresentazione interna del mondo”, ha detto la Dott.ssa Solvi, co-autorice dello studio.

“Negli esseri umani, la capacità di risolvere un compito di riconoscimento cross-modale, come quelli risolti dai bombi, richiede immagini mentali”.

La questione ora è se abbiamo sottovalutato l’intelligenza delle api o se abbiamo sopravvalutato quanto complesso debba essere un cervello per eseguire il riconoscimento cross-modale.

I ricercatori avevano precedentemente scoperto che le api possono imparare guardando altre api e possono mostrare stati emotivi positivi, ma anche loro sono rimasti impressionati da quest’ultima impresa.

“Sapevamo già che le api erano abbastanza intelligenti. Tuttavia, i nostri nuovi risultati hanno sorpreso anche noi”, ha detto la Dott.ssa Solvi.

bombi e api

Altre ricerche condotte da Adrian Dyer di RMIT, che non è stato coinvolto nell’ultimo studio, hanno dimostrato che le api sono in grado di riconoscere i volti umani e di fare calcoli di base.

Alla domanda se questa fosse una prova di coscienza delle api, il Prof. Lars Chittka capo del laboratorio di QMUL e co-autore dello studio ha risposto:

“Anche se dobbiamo fare attenzione a termini come “coscienza”, questa è la prova che abbiamo un po’ più di quanto non si sapesse in precedenza.

Questo non significa che si tratti di una prova formale della coscienza – un fenomeno notoriamente sfuggente per il quale né i filosofi né gli scienziati hanno elaborato un semplice insieme di criteri”

Ciononostante, la nuova scoperta, insieme ad altri lavori sulla psicologia delle api, fa emergere la probabilità che ci sia una consapevolezza cosciente in queste creature”.

ape

Essere in grado di produrre immagini mentali ed essere in grado di pensare agli oggetti in astratto, può fornire alcuni vantaggi anche agli animali.

“Un animale cosciente può usare la sua mente per esplorare nuove soluzioni a sfide inaspettate”, continua il professor Chittka.

Ma il potenziale di avere un livello di pensiero cosciente ci pone anche questioni etiche.

“Questo fornisce ulteriori ragioni per la loro urgente protezione e preservazione”

Conclude, infine, il professore:

“Non dovremmo proteggere le api solo perché ne abbiamo bisogno come impollinatori dei nostri raccolti, ma anche perché meritano il nostro rispetto come individui con una consapevolezza del mondo che le circonda, compresi gli ambienti spesso sfavorevoli a cui noi umani le esponiamo”.

Fai anche tu una azione forte e concreta per proteggere le api ed il pianeta, adotta un alveare!

Per te uno sconto esclusivo del 10% inserendo il codice GREENEWS0203

adotta alveare

 

Fonti:

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67