In 3Bee selezioniamo accuratamente le partnership b2b con cui attivare progetti di corporate social responsibility. Oggi vi volevamo raccontare in modo più approfondito dell’iniziativa per l’ambiente e per le comunità degli apicoltori italiani realizzata con Sobi.

L’obiettivo di Sobi in questa iniziativa di responsabilità sociale è stato aiutare realmente le attività apistiche degli “eroi della biodiversità”, che riconoscono nella tecnologia avanzata 3Bee una risorsa importante per il loro lavoro.

Insieme quindi abbiamo lavorato a un progetto volto alla promozione di un’apicoltura innovativa per far fronte alle inarrestabili conseguenze del climate change e all’abuso dei pesticidi su animali e ambiente.

Le apicolture partecipanti

Conosciamo meglio queste realtà che hanno accolto in modo volontario la partecipazione al progetto, usufruendo dell’installazione degli hive-tech sponsorizzata da Sobi:

Apicoltura Colle Salera

Giornata mondiale dell'ambiente

situata in Abruzzo all’interno del Parco Nazionale della Majella, è un’azienda a conduzione familiare che produce mieli monoflora di pregiata qualità, più volte premiati in concorsi di settore in Italia e all’estero. I mieli sono prodotti con il metodo biologico e ottenuti attraverso un’apicoltura di tipo nomade: ad ogni fioritura gli alveari vengono trasportati in selezionate aree dell’Appennino Abruzzese e nelle Riserve Naturali italiane per permettere alle api di suggere solo nettare puro e incontaminato.

Contemporaneamente un’altra ubicazione stanziale si trova in Emilia Romagna in provincia di Bologna, nella zona della Valsamoggia all’interno dell’area naturale protetta del Parco Regionale dell’Abbazia di Moteveglio. In questo territorio è possibile sfruttare le precoci fioriture dei frutteti di prugne, albicocche e ciliegi, che forniscono alle nostre api un nutrimento di qualità, per poi iniziare con la vera e propria produzione di miele dal mese di maggio con il nettare delle piante di Acacia, di Tiglio e di Castagno.

Apicoltura Andrea Romano

Giornata mondiale dell'ambiente

l’apicoltura sorge sul ponente ligure in provincia d’Imperia e il suo eroe della biodiversità è agronomo forestale e naturalista, impegnato in progetti di ricerca di difesa contro il pericolo della vespa velutina, minaccia che colpisce le apicolture della zona, in discesa ed espansione dal Sud della Francia.

Dalla mappa satellitare riconosciamo alcune caratteristiche della zona di ubicazione: Il golfo è formato da macchia mediterranea, nelle alture delle colline. Nella zona rurale vi sono orti e serre, mentre in quella residenziale c è di tutto soprattutto agrumi Pitosforo Viburno, ma anche Avocado.

Apicoltura Igor Petracco

Giornata mondiale dell'ambiente Aiuta le api e impollinatori

Igor lavora con metodologia biologica e produce miele e polline. Si trova nella zona della Valsesia, nelle prealpi biellesi. Proprio perché si muove in montagna è costretto a spostare le arnie a mano, ovvero durante il periodo del raccolto deve considerare numerosissimi spostamenti per i controlli con pick-up, fortemente inquinante. Grazie alla nostra tecnologia riduce le emissioni, i costi di trasporto che ricadono inevitabilmente sul suo lavoro e lo stress annesso agli spostamenti prevalentemente notturni.

In particolare grazie agli hive-tech Sobi, Igor ci racconta di essere ora in grado di visualizzare in quali apiari le api stanno raccogliendo maggiormente, e spostare di conseguenza in quegli apiari altre arnie, aumentando in tal modo i raccolti e viceversa limitare l’apporto di nutrimento artificiale necessario.

Scopri di più sul progetto di Corporate Social Responsibility Sobi a questo link e contattaci se anche tu, con la tua impresa vuoi prendere parte a questa trasformazione per la biodiversità, o se come apicoltore vorresti comunicarci la tua disponibilità a partecipare a questi progetti.

Chi è Sobi

Sobi è un’azienda farmaceutica multinazionale dedicata alle malattie rare. La missione di Sobi è sviluppare e rendere disponibili terapie e servizi innovativi per migliorare la vita dei pazienti. Il portfolio di prodotti si concentra principalmente sull’emofilia, sulle malattie infiammatorie e sulle malattie genetiche. Sobi commercializza inoltre farmaci per le malattie specialistiche e rare per diverse aziende partner in Europa, Medio Oriente, Nord Africa e Russia. Sobi è pioniera nelle biotecnologie, con capacità riconosciute a livello mondiale nella biochimica delle proteine e nella produzione di farmaci biologici. Con Headquarter a Stoccolma, in Svezia, Sobi è presente in più di 25 Paesi, con oltre 1400 dipendenti. Quotata al Nasdaq di Stoccolma (STO: SOBI), nel 2017, Sobi ha registrato un fatturato totale di 6,5 miliardi di Corone Svedesi. Laffiliata italiana si occupa della distribuzione dei suoi farmaci oltre che per lItalia, anche per Malta e Cipro attraverso laffiliata in Grecia, controllata da Sobi Italia. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.sobi.com.