SENZA API, NIENTE CIBO

Home/News/SENZA API, NIENTE CIBO

SENZA API, NIENTE CIBO

Le api sono fondamentali per l’ambiente, in quanto favoriscono la biodiversità svolgendo l’essenziale ruolo dell’impollinazione di numerose colture ortofrutticole e piante selvatiche. Inoltre, esse contribuiscono direttamente alla ricchezza e al benessere dell’uomo grazie alla produzione di miele e di altri prodotti ampiamente impiegati nella tecnologia alimentare.

Negli ultimi 40 anni è stato registrato un incremento della moria delle api con conseguente diminuzione del numero di colonie, fenomeno legato a:

  • utilizzo intensivo di agro-farmaci (neonicotinoidi in primis);
  • presenza sempre più marcata di patogeni come virus, batteri, parassiti (e.g. l’acaro Varroa destructor) e predatori (e.g. la Vespa velutina);
  • malnutrizione e traumi legati alla cattiva gestione dell’alveare.

Il 75 per cento della produzione alimentare dipende dagli insetti impollinatori il cui valore ammonta a 577 miliardi di dollari. Di questi insetti il 16 per cento è a rischio di estinzione e il 40 per cento tra api e farfalle selvatiche sono a maggior rischio di estinzione.

I ricercatori ricordano che le api hanno una grande importanza economica, dato che l’impollinazione naturale da parte degli insetti vale ben 3 miliardi di dollari l’anno. Se questo trend negativo dovesse continuare, dovremo presto dire addio a molti cibi, tra cui mandorle, mirtilli, caffè, succo d’arancia, semi di zucca, lamponi, fragole, semi di girasole, cioccolato.

Bzz dalle vostre Api

2017-05-17T19:42:27+00:00 maggio 12, 2017 |
Se non vuoi utilizzare i cookies di cui dispone questo sito, seleziona l'impostazione appropriata sul tuo browser. Se continui a navigare, acconsenti all'utilizzo dei cookies così come indicato nella nostra normativa privacy