Il miele di eucalipto è una delle tante prelibatezze che vengono prodotte nel nostro paese e uno dei mieli più pregiati e ricercati. Presenta numerose proprietà, soprattutto legate al benessere delle vie respiratorie.

L’eucalipto

fiori di eucalipto miele di eucalipto

Come suggerisce il nome, questo miele viene prodotto dalle api che suggono il nettare dai fiori dell’omonima pianta. L’eucalipto è una pianta arborea sempreverde, originaria dell’Oceania e delle Filippine. Fu studiata e osservata per la prima volta da un botanico francese nel ‘700, il quale è responsabile anche del nome ad essa attribuito.

Eucalipto, infatti, deriva dal greco  e significa “bene nascosto“. Il riferimento non è chiaramente alla pianta, quanto al suo fiore. Il fiore, infatti, rimane completamente nascosto dai petali fino al momento della fioritura. In Italia venne introdotto verso la fine del ‘700. Venne ampiamente utilizzato nelle zone dell’Agro Romano in quanto era credenza comune che il profumo delle sue foglie potesse bonificare l’aria e contrastare la diffusione della malaria. In realtà, il suo contributo era legato all’assorbimento delle numerose acque stagnanti in cui si riproducevano le zanzare, vettori della malattia.

È una pianta molto diffusa lungo tutto il litorale tirrenico e in Sicilia e Sardegna, dove da solo contribuisce alla produzione del 50% del miele di tutta l’isola. Dalle sue foglie si produce un olio essenziale che ha spiccate proprietà calmanti per la tosse, antisettiche, balsamiche e antiparassitarie.

Il periodo di fioritura è compreso tra il mese di luglio e agosto e dai suoi fiori le api producono in miele molto particolare e caratteristico.

Caratteristiche del miele di eucalipto

Il miele di eucalipto ha una colorazione ambrata e una consistenza piuttosto compatta  e densa. Tende a cristallizzare rapidamente, nell’arco di qualche mese, presentandosi in cristalli medi o fini. Una volta cristallizzato, il suo colore vira al beige-grigiastro.

Il sapore viene spesso descritto come persistente, forte, intenso, particolarmente balsamico e non eccessivamente dolce. All’olfatto ricorda l’odore di funghi secchi o di dado da brodo, mentre al gusto risulta paragonabile alle caramelle alla liquirizia e al malto.

Proprietà benefiche del miele di eucalipto

miele

Il miele di eucalipto è molto ricco di antiossidanti, soprattutto flavonoidi. Essi sono estremamente utili per prevenire fenomeni infiammatori e degenerativi e per combattere i radicali liberi. Risulta quindi un alimento utile a contrastare l’invecchiamento cellulare. Alcuni studi hanno dimostrato che il miele di eucalipto prodotto in Italia, Spagna e Grecia risulta essere molto più ricco di flavonoidi in virtù della presenza, nel miele, anche di propoli raccolta dai medesimi alberi. Il miele di eucalipto presenta, così come il miele in generale, numerose proprietà antibatteriche e antisettiche.

Contro mal di gola e raffreddori

Viene largamente impiegato per contrastare i mali stagionali, quali raffreddori e mal di gola. Può anche essere un valido alleato contro tosse e catarro, esercitando un’azione fluidificante e mucolitica. Per poterne aumentare l’efficacia, spesso si assume il miele di eucalipto in associazione con qualche goccia dell’omonimo olio essenziale, la cui efficacia contro batteri e virus è stata provata da diversi studi. Al miele di eucalipto vengono inoltre attribuite proprietà antipiretiche, oltre a essere indicato a chi ha problemi di stitichezza e legati all’apparato urinario.

Il miele di eucalipto in cucina

piatto di cibo e miele

Il miele di eucalipto viene però anche largamente utilizzato in cucina. Sicuramente interessanti sono gli abbinamenti con i formaggi stagionati, tipo grana e parmigiano, ma anche con formaggi freschi e magri, come il primo sale. Viene anche consigliato il suo consumo in associazione allo yogurt magro o in accompagnamento a primi e secondi piatti a base di pesce e verdure. Il miele di eucalipto viene spesso impiegato anche per la realizzazione di salse agrodolci di accompagnamento. Infine, si consiglia il consumo sciolto in tisane e tè dal gusto forte, soprattutto quelle a base di zenzero e cannella. Questo accostamento risulta particolarmente indicato nei mesi più freddi dell’anno, per contrastare i comuni malanni da raffreddamento.

Consumare miele di eucalipto grezzo e non sottoposto a lavorazioni industriali

Il miele di eucalipto ha moltissimi benefici, ma per poterne godere appieno è necessario essere certi di consumare miele grezzo e non sottoposto a lavorazioni industriali di alcun tipo. La pastorizzazione del miele, ad esempio, elimina tutti gli antiossidanti presenti al suo interno, annullando la sua azione benefica contro radicali liberi e invecchiamento cellulare. Molte preziose componenti del miele sono infatti termolabili e quindi compromesse da trattamenti termici.

Anche la conservazione del miele gioca però la sua parte. Si consiglia infatti di riporlo lontano da fonti di calore e dalla luce. La scelta del tipo di miele che si va a consumare diventa quindi molto importante.

Scegli attentamente il miele o adotta un alveare 3Bee

sistema di monitoraggio 3bee

Uno dei modi per essere certi della qualità del miele che si acquista è rivolgersi direttamente al proprio apicoltore di fiducia. Conoscere come conduce la sua attività e secondo quale filosofia è sicuramente importante. Non sempre però è possibile rivolgersi all’apicoltore vicino a casa.

Puoi allora decidere di adottare un alveare 3Bee. Potrai così non solo ricevere il miele da te scelto direttamente a casa, ma potrai monitorare da remoto, direttamente dal tuo cellulare, l’andamento e lo sviluppo del “tuo” alveare e delle “tue” api. Potrai così seguire da vicino il lavoro dell’apicoltore e conoscere più a fondo le dinamiche di questi incredibili insetti.

Scopri gli alveari ancora disponibili!

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sulle novità 3Bee.
Le api hanno bisogno di te, non perderti nemmeno un buzz!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67