Creare un ambiente a prova d’ape diventa ogni giorno più difficile. Attuare però dei piccoli accorgimenti può rappresentare un grande aiuto per questi importantissimi insetti impollinatori. Non solo puoi piantare fiori salva api in giardini e sui balconi, ma puoi anche ospitare una casetta per api solitarie e impollinatori selvatici.

api solitarie osmie

Rifugio per insetti impollinatori o Bug Hotel

Creare un rifugio per questi insetti è importantissimo. Queste casette per impollinatori, chiamate anche Bug Hotel, hanno caratteristiche diverse in base alle specie di insetti che vanno a ospitare. Possono essere più o meno grandi e con una struttura diversificata per poter ospitare anche più di una tipologia di impollinatori. È comunque necessario che la casetta sia ben progettata, posta in un luogo asciutto, riparato da vento e ristagno d’acqua ed esposto al sole.

Materiale di costruzione

Il materiale preferito per la costruzione di queste casette è sicuramente il legno. Tuttavia, possiamo anche imbatterci in costruzioni di terracotta, plastica e tubi di PVC. L’aspetto sicuramente più importante è la profondità della struttura. Per un corretto sviluppo delle uova e un buon riparo dagli agenti atmosferici esterni la profondità ottimale va dai 12 ai 20mm. È anche fondamentale che ci sia un tetto adeguato, ampio e resistente. Bisogna infatti evitare ristagni di umidità che possano favorire l’insorgenza e la diffusione di muffe dannose per gli insetti.

Riempimento interno

Per poter consentire alle api di deporre le uova all’interno della casetta, è necessario creare dei veri e propri “alloggi”. Per questo motivo le casette per api solitarie sono dotate di tanti elementi cavi. Il diametro di questi buchi varia in base alla tipologia di ape da ospitare. Si va generalmente dai 2 ai 12mm. Tra i materiali preferiti per riempire i Bug Hotel, le più famose sono di certo le canne di bambù. Vengono però usate anche canne palustri e steli cavi oppure tronchi e blocchi di argilla appositamente forati. Nelle casette progettate per accogliere anche altri tipi di insetti vengono spesso utilizzate pigne e pietre, ma anche rami e gusci vuoti di chiocciole.

Installare la propria casetta per api solitarie dà un aiuto a questi insetti così importanti che ti ringrazieranno con la loro infaticabile opera di impollinazione.

mypolly 3bee
Polly House, la casetta per le api solitarie

3Bee ha lanciato la sua casetta, Polly House, dedicata a un impollinatore in particolare: l’Osmia Rufa.

L’Osmia Rufa è un apoideo della famiglia Megachilidae. Misura generalmente fra i 10 e i 12mm e ha un dorso rosso-bruno, coperto da una peluria nera su tutto l’addome. Gli esemplari maschili, più piccoli, presentano una peluria biancastra su testa e torace, mentre nelle femmine questi peli sono scuri. L’Osmia Rufa è diffusa in tutta Europa. I loro bozzoli si schiudono nel mese di aprile, dando così vita alla nuova generazione di api.

Dopo l’accoppiamento si dedicano alla raccolta di polline e nettare. Queste sostanze vengono utilizzate per dividere le singole celle di covata e offrire nutrimento alle larve. Una volta deposte le uova, le Osmie sigillano con un tappo di argilla l’ingresso del nido. Il ciclo vitale dell’Osmia è annuale. Dopo la nascita, infatti, possono vivere dalle 4 alle 6 settimane. L’uovo deposto nel nido, invece, diventa larva, poi bozzolo, crisalide e infine adulta. In questo stato passano l’inverno all’interno del nido, per uscirne nel periodo primaverile.

 

La casetta per Osmie

Con MyPolly riceverai direttamente a casa tua i bozzoli di Osmia Rufa e la casa per ospitarli. La casetta per le Osmie è interamente costruita in legno, con canne di bambù per riempire lo spazio interno e ospitare le nuove uova. Puoi posizionare la Polly House seguendo le indicazioni per un corretto posizionamento: ad almeno 1 metro da terra, in un luogo soleggiato, orientato verso Sud e riparato dal vento. Le Osmie, una volta nate, voleranno di fiore in fiore per raccogliere nettare e polline, contribuendo così all’impollinazione della vegetazione circostante. Colonizzeranno poi la Polly House per dare vita alle nuove generazione di api solitarie.

Polly la casetta per api solitarie

Monitoraggio della qualità del suolo

Ma non solo, Polly è un simbolo all’analisi dei pesticidi e permette il monitoraggio della qualità del suolo. Basta raccogliere e inviarci un campione di terra raccolto direttamente dalla tua Polly. Noi ci prendiamo l’impegno di farlo analizzare per verificare che il suolo della zona dove vivi non presenti pesticidi o altre sostanze nocive.

monitoraggio qualità aria e suolo

Monitoraggio della qualità dell’aria

Un naso elettronico in grado di verificare la qualità dell’aria! Con Polly X upgrade puoi sapere se l’aria che ogni giorno respiri è sana, attraverso il monitoraggio della qualità dell’aria. Ogni 2 ore verranno registrati i parametri che determinano la qualità dell’aria del tuo giardino e della zona dove vivi. Direttamente dal tuo smartphone potrai verificarne i parametri e visualizzare lo stato dell’aria che ogni giorno respiri.

Non solo api da miele, ma anche api solitarie. Un aiuto concreto per gli insetti impollinatori, fondamentali per la biodiversità che ci circonda. Scopri di più sulle casette per api solitarie e ospitale nel tuo giardino 👉 www.mypolly.it

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67