L’impegno di Carrefour per le api si è tradotto in un progetto ambizioso e ha trovato un importante partner in 3Bee, startup Agritech che realizza sistemi IoT di monitoraggio da remoto per tenere sempre sotto controllo lo sviluppo e lo stato di salute di questi preziosissimi insetti. Le api, infatti, sono importantissimi impollinatori. Al loro instancabile lavoro dobbiamo più del 70% delle colture, senza parlare del 90% delle piante selvatiche e della maggior parte del cibo che consumiamo quotidianamente. Sfortunatamente, cambiamenti climatici, pesticidi, malattie, parassiti e impoverimento degli habitat stanno mettendo a dura prova la loro sopravvivenza.

L’impegno di Carrefour in Francia

L’iniziativa Carrefour ha origine in Francia, dove l’azienda ha messo in opera azioni concrete seguendo il solco delineato dai programmi di sviluppo del Ministero dell’Agricoltura. Proprio per l’enorme importanza delle api per il nostro pianeta, sono state loro il target del progetto. Carrefour Francia ha sostenuto diversi apicoltori, inserendoli nella sua Filiera Qualità, e ha favorito pratiche eco-responsabili, come le filiere biologiche e quelle che adottano un modello di agricoltura più sostenibile.

Non ci si è fermati qui.

Nel 2011, Carrefour ha installato il suo primo alveare presso  Market de Beaurains, per poi arrivare ad averne 229 in 62 diversi centri. Gli apicoltori che lavorano così in stretta collaborazione Carrefour commercializzano il loro miele presso i suoi punti vendita o lo donano ad associazioni o scuole al fine di sensibilizzare il più possibile le persone su questa tematica così importante.

 

Carrefour Italia: il progetto continua

ape 3bee

Questo stesso discorso di sostenibilità e sostegno alle api è stato portato avanti anche da Carrefour Italia.

I principali problemi delle api sono riconducibili all’espansione e sempre maggiore industrializzazione dell’agricoltura, al clima impazzito e all’impoverimento degli habitat che ha drastici effetti sulla possibilità delle api di raccogliere il loro nutrimento, polline e nettare, dai fiori. Il marchio Filiera Qualità di Carrefour non punta dunque solo a offrire un prodotto di valore, ma anche a dare una mano alle api. Questo distingue Carrefour anche come la prima catena di Grande Distribuzione a realizzare qualcosa di così concreto e ambizioso per la tutela delle api.

“Bee-Api” è il progetto lanciato nel 2017 che quest’anno si concentrerà sugli agrumi e l’anno successivo sulle pere. Carrefour, i produttori FQC e il CREA hanno creato una sinergia, rendendo la coltivazione di agrumi ancora più sostenibile. Hanno infatti individuato 13  principi attivi tra i più dannosi fra quelli ammessi e utilizzati e ne hanno vietati 9 e limitati i restanti 4. In più, hanno progettato delle aree di rifugio per le api all’interno delle zone coltivate. A ciò, si è aggiunto un progetto per la realizzazione di apiari urbani in collaborazione con apicolturaurbana.it

Carrefour in tour con #3Beeontheroad

Proprio l’importanza delle api ha spinto Carrefour a sostenere anche il 3Bee on the Road, un tour che ha impegnato il team 3Bee per 21 giorni da nord e sud Italia all’insegna dell’apicoltura. Ogni tappa ha consentito di conoscere diversi apicoltori e di parlare con loro di quali sono i problemi più seri che api e apicoltori devono affrontare ogni giorno: dalla varroa alla vespa velutina, dai cambiamenti climatici all’impoverimento degli habitat, dai pesticidi alla difficile convivenza con l’agricoltura.

 

Il Progetto Carrefourx3Bee

ape 3bee

Il coinvolgimento di Carrefour per la tutela delle api non finisce qui, però. Carrefour ha trovato in 3Bee un importante partner di innovazione tecnologica e ha deciso di sostenere ulteriormente la diffusione dei dispositivi Hive-Tech per il monitoraggio a distanza degli alveari. Grazie ai sistemi 3Bee, gli apicoltori possono controllare costantemente lo stato degli alveari e la loro salute, gestendo al meglio le proprie api e intervenendo in modo mirato solo se necessario.

L’analisi di parametri biologici come il peso, la temperatura, l’umidità interna e l’intensità sonora guida gli apicoltori, consentendo una riduzione delle perdite e della mortalità delle api e un incremento produttivo. L’interesse di Carrefour nei confronti di 3Bee è nato proprio per la capacità di 3Bee di coniugare innovazione tecnologica ad attività di tutela delle api e dell’ambiente.

Carrefour e 3Bee hanno installato 20 dispositivi Hive-Tech nelle 20 regione italiane, andando a individuare specifiche realtà apistiche che rappresentassero il territorio e si facessero portavoce dei problemi che affliggono l’apicoltura.

Gli apicoltori del progetto CSR Carrefour

Questi apicoltori, selezionati uno a uno per le loro caratteristiche e la loro storia, sono un modello di un nuovo modo di fare apicoltura, basato sui dati e sulla gestione razionale dei propri alveari. Grazie a questo progetto di Responsabilità Sociale d’Impresa hanno avuto modo di raccontare la loro quotidiana attività a favore delle api di far emergere tutto quello che le mette in pericolo.

 

Abruzzo

Dolce Lavanda CSR 3Bee Carrefour

L’azienda apistica Dolce Lavanda è situata a Pescina, la famosa città del miele. Questa località così evocativa si trova vicino a due parchi molto importanti, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e il Parco regionale Sirente-Velino. Proprio qui questa azienda storica, completamente a conduzione familiare, conta circa 500 arnie dislocate in 10 apiari con la produzione di miele locali d’eccellenza, che riescono a essere prodotti in purezza solo in questa regione, tra l’altro mieli Presidio Slow Food: stregonia e santoreggia. A questi si aggiungono anche il millefiori, l’acacia e il castagno.

Basilicata

Apistica del Basento CSR 3Bee Carrefour

L’Apistica del Basento nasce nel 2009 grazie alla volontà di Angelarosa, che decise di proseguire l’attività apistica che si tramanda in famiglia da ben 3 generazioni. Il nonno, infatti ha sempre allevato api nei bugni villici, producendo miele per autoconsumo e barattandolo, all’epoca, con formaggio, pasta e altri generi alimentari. Pancrazio, il padre di Angelarosa, ha condiviso la passione del padre. Trasferitosi per lavoro in Trentino, è poi tornato in Basilicata, dove nell’86 trovò uno sciame, il che lo ha spinto a riprendere l’allevamento di questi incredibili insetti. Apistica del Basento, nonostante abbia più di 500 casse, è ancora un’azienda a conduzione familiare, dove lavorano anche il fratello Francesco, la sorella Ilaria e il compagno Enzo. Praticano nomadismo, dal Metapontino fino alle montagne per far seguire alle proprie api tutte le fioriture.

Calabria

Apicoltura Galati CSR 3Bee Carrefour

L’azienda Agricola Apistica di Fabio Galati si trova a Curinga ed è attiva ufficialmente dal 2014. Fabio, dopo aver concluso gli studi di ingegneria, decide infatti di dedicarsi totalmente all’apicoltura e fonda la sua azienda. La sua passione per questi incredibili insetti, però, è di lunga data. Il padre Francesco ha alle spalle più di 30 anni di esperienza nel settore. Il sempre maggior interesse di Fabio per le api lo ha portato ad allevare nuove regine e nuove famiglie, per sopperire alle perdite invernali, senza dover acquistare sciami da altri apicoltori. Proseguendo lungo questo percorso, si è avvalso del supporto anche di corsi e studi specifici seguiti presso il CREA-API. Proprio quest’anno ha ottenuto un grande riconoscimento: l’inserimento nell’Albo Nazionale di Allevatori di Api Italiane. Questa apicoltura, vicinissima al mare, conta circa 300 arnie dislocate in 10 apiari. Vengono prodotti mieli autoctoni: agrumi, millefiori, eucalipto, acacia e castagno.

Campania

Conaproa CSR 3Bee Carrefour

CoNaProA è un consorzio nazionale di produttori apistici che nasce nel 2015 per mano di un gruppo di apicoltori che condividevano la medesima visione dell’apicoltura. L’obiettivo è quello di praticare un’attività sostenibile e che consenta di valorizzare i prodotti dell’alveare, oltre a volersi presentare come un modello virtuoso di apicoltura, caratterizzato da un knowhow specifico. Il lavoro dell’apicoltore è a stretto contatto con il territorio: le api sono posizionate in diversi areali per esaltarne l’adattabilità alla straordinario biodiversità della regione.

Emilia-Romagna

Beepatient CSR 3Bee Carrefour

L’apicoltura Bee Patient, dei fratelli Anna e Nicola, si trova in provincia di Ferrara ed è unica nel suo genere. Si trova infatti all’interno della cava del Quaternario, sovrastata da un bellissimo lago, nell’Oasi naturalistica Zarda nella località di Settepolesini di Bondeno. Grazie alla piantumazione di piante mellifere, utili anche alla bonifica del terreno, si sta creando grandissimo valore per il territorio, in un contesto di riqualificazione ambientale.Anna e Nicola sono rispettivamente biologa e geologo, con una grande passione per la sostenibilità e l’ambiente. Hanno iniziato a praticare questa attività 3 anni fa e oggi possiedono circa 80 arnie dislocate in 2 apiari.

Friuli Venezia Giulia

Annapi CSR 3Bee Carrefour

Due anni fa, Anna Brandolin ha creato insieme alla collaboratrice Anna Monticola la realtà Annaapi con un chiaro obiettivo in mente: far conoscere il loro territorio, quello friuliano, attraverso il miele. L’azienda ha sede a Cormons, vicino a Gorizia. Anna e Anna desiderano far conoscere appieno il mondo delle api e dell’alveare, facendone apprezzare l’organizzazione e tutte le peculiarità di questo mondo così incredibile e ai più misterioroso. Tra il miele prodotto, ricordiamo il tarassaco, l’acacia, il millefiori, il tiglio, il castagno e la melata.

Lazio

ASP CSR 3Bee Carrefour

A.S.P. apicoltura nasce dalla volontà di tre amici, che hanno deciso di investire sul territorio, il basso Lazio, e nell’apicoltura, un settore produttivo estremamente importante quanto in pericolo. Attualmente gestiscono 250 famiglie e la loro realtà conta circa 40 soci. Questa associazione mira a valorizzare il più possibile il miele prodotto, in quanto chiara espressione del territorio in cui le api raccolgono nettare e polline.

Liguria

Numero1 CSR 3Bee Carrefour

L’Azienda Numero1 di Andrea e Michela ha sede a Ospedaletti, in provincia d’Imperia. Zona estremamente ricca di biodiversità, che si modifica a vista d’occhio spostandosi anche solo di pochi chilometri nell’entroterra. Questo permette la produzione di mieli unici e sempre diversi. Non senza fatica, però. Spostare le arnie a mano lungo questi pendii poco accessibili è un’impresa da titani. Per questo motivo spesso si definisce l’apicoltura ligure “eroica”.

Lombardia

Ape Balzerina CSR 3Bee Carrefour

L’Azienda L’Ape Balzerina di Riccardo ha sede in provincia di Como, a un passo dalle montagne del lariano e dal famoso Lago di Como. In questa zona possiamo trovare alcune fioriture molto importanti, quali l’acacia, il tiglio e il castagno, che nelle annate favorevoli consentono di produrre un miele d’eccellenza. La flora spontanea, come il tarassaco, il ciliegio, l’acero, i fiori di campo, consentono alle api di produrre anche un delizioso e unico miele millefiori. Riccardo non solo è apicoltore e biologo, ma è anche uno dei co-founder di 3Bee. Nella sua attività ha portato fin da subito l’innovatività che caratterizza la start-up e la sua forte passione e rispetto per la natura.

Marche

Il Riccio CSR 3Bee Carrefour

L’apicoltura Il Riccio si trova a Castel di Lama, vicino ad Ascoli Piceno. Riccardo ha creato insieme alla sorella una virtuosa realtà locale, dove hanno la possibilità di far conoscere il loro miele e i prodotti locali, grazie anche all’Osteria “La casa delle api”. Qui, hanno anche avuto l’idea di creare un piccolo angolo di paradiso per gli appassionati di api: in una botte hanno insediato un vero e proprio alveare naturale, che si può osservare da vicino sorseggiando una buona birra o un fresco bicchiere di vino. Riccardo pratica l’apicoltura da quando era piccolo ma hanno ufficialmente aperto l’azienda professionistica 6 anni fa. Oggi hanno 300 alveari e 7 apiari in cui producono acacia, millefiori, tiglio, castagno, melata.

Molise

Apiario Comunità CSR 3Bee Carrefour

L’Apiario di comunità di Castel del Giudice è una rete formata da 30 apicoltori dislocati lungo l’Appennino molisano-abruzzese. I valori della tradizione rurale, la volontà di sviluppare un’economia sostenibile e la tutela della biodiversità sono i valori fondanti di questo network di piccoli apicoltori che hanno unito così le loro forze. La grande diversità del paesaggio molisano permette la produzione di un incredibile miele millefiori, nel pieno rispetto delle api e dell’ambiente.

Puglia

Alveus CSR 3Bee Carrefour

Giuseppe ha fondato nella Murgia tarantina la sua azienda apistica, Alveus, nel 2007, quando iniziò con una realtà a gestione famigliare. Oggi contano 600 alveari e qualche aiutante in più. L’azienda ha sempre seguito il disciplinare del biologico nella gestione degli alveari. Conducendo un’apicoltura nomade, riescono a rincorrere le fioriture, non solo per poter ottenere diverse tipologie di miele, ma anche per consentire alle api di procurarsi il nutrimento senza l’intervento umano. Nelle annate fortunate, questo consente a Giuseppe di produrre fino a 9 diverse tipologie di miele, tra cui millefiori primaverile, agrumi, sulla, acacia, coriandolo, castagno, eucalipto e fiordaliso giallo.

Sardegna

Gavino Pala CSR 3Bee Carrefour

Gavino è apicoltore da ormai 20 anni, quando si avvicinò al mondo delle api affiancando un apicoltore già esperto. Le api sono state un passione per molti anni, ma solo da 2 ha deciso di fare dell’apicoltura una vera e propria professione. Per poter consentire alle api di raccogliere il nutrimento fornito dalla vegetazione sarda, pratica nomadismo. Durante la primavera, le fioriture più importanti sono cardo, asfodelo, eucalipto e lavanda selvatica. Nel periodo autunnale e invernale, invece si dedica alla produzione del raro miele di corbezzolo.

Sicilia

AmicheApi CSR 3Bee Carrefour

L’apicoltura Amiche Api si trova a Palermo ed è un’azienda a conduzione familiare. Davide e Sabrina infatti sono aiutati dalla sorella Ester, dal fratello e dal padre di Davide, apicoltore da oltre 30 anni, che ha trasmesso la sua passione al resto della famiglia. Questa apicoltura conta circa 1200 arnie dislocate in circa 20 apiari. Vengono prodotti mieli autoctoni: agrumi, sulla, cardo, millefiori, melata, eucalipto, nespolo, carrubo, ciliegio.

Toscana

thomas salvi CSR 3Bee Carrefour

Thomas ha intrapreso la sua attività di apicoltore 10 anni fa, quando ha fondato la sua azienda, interamente gestita secondo il disciplinare del biologico. Thomas vive tra Siena e Firenze e sposta le sue api in tutta la regione. L’ultimo apiario che è riuscito a installare si trova in Emilia Romagna, sull’Appennino. In questo modo, riesce a produrre miele di acacia, castagno, millefiori, melata, trifoglio e sulla. Nelle annate favorevoli, anche corbezzolo, erica ed edera.

Da sempre appassionato alla natura, Thomas è da anni guardia volontaria del WWF e, nonostante sia allergico alle api, continua a curarle con amore perché importantissime per il nostro pianeta. La sua più grande sfida è trovare luoghi in cui questi insetti possano prosperare e non sempre è facile.

Trentino Alto Adige

Wegher CSR 3Bee Carrefour

Manuel abita a Molveno, un paesino montano del Trentino, e fa l’apicoltore da circa 10 anni. A 15 anni gli è stato regalato il primo sciame, facendo nascere un’incredibile passione che lo ha portato a far diventare l’apicoltura una vera e propria professione. Ha circa 100 alveari e altrettanti nuclei di fecondazione per l’allevamento di regine carniche. Le api di Manuel si occupano dell’impollinazione dei meleti, per poi essere spostate vicino alle fioriture di acacia e tiglio e in montagna per la melata, dove possono produrre dell’ottimo miele.

Umbria

Il Massaro CSR 3Bee Carrefour

Marco coltiva la passione per le api fin dall’infanzia, da sempre affascinato dal misterioso mondo dell’alveare. Ad oggi, con la sua azienda Il Massaro gestisce circa 1000 alveari per la produzione di miele, propoli, pappa reale e polline, ma fornisce anche servizi aggiuntivi come l’impollinazione dirette e la vendita di sciami.

Valle d’Aosta

Le Api delle Alpi CSR 3Bee Carrefour

Mattia è il titolare dell’azienda Le Api delle Alpi, una piccola realtà apistica a conduzione famigliare situata a Donnas, in Valle d’Aosta. Le Api delle Alpi nasce dalla passione di Mattia per le api e il loro mondo, una passione che però non si è tramandata da padre in figlio. Mattia si è affidato a un buon maestro, a tanta umiltà e molta perseveranza. Gli inizi non sono stati facili e gli errori sono stati molti, ma sono serviti solo a consolidare la sua esperienza in un settore in cui improvvisare non è consentito. Oggi Le Api delle Alpi è conosciuta per la sua affidabilità e per la qualità dei suoi prodotti, non solo miele e prodotti dell’alveare, ma anche api regine e nuclei.

Piemonte

PolyAgriNova CSR 3Bee Carrefour

L’Azienda Agricola Polyagrinova di Paulin nell’astigiano. Paul è un apicoltore piemontese di origini camerunensi. È proprio qui che da bambino ha imparato l’arte di prendersi cura delle api dal padre. Ha proseguito poi i suoi studi in Italia e produce oggi 8 diverse tipologie di miele.

Veneto

Apicoltura dell'Orso CSR 3Bee Carrefour

Francesco e Riccardo di Apicoltura Dell’Orso. Siamo in provincia di Verona, Sant’Anna D’Alfaedo. Gestiscono da soli 13 apiari e circa 200 arnie con la produzione di mieli autoctoni come castagno, ciliegio e tarassaco. Riccardo è apicoltore dai tempi della scuola superiore e ha trasmesso la sua passione a Francesco, trasmettendogli tutto il suo entusiasmo. Nel 2019 quindi nasce la società e subito si sono trovati non più in due, ma in 3! Sorprendendo un orso proprio tra le loro api.

Carrefour e PlanBee

Per poter poi diffondere maggiormente l’iniziativa a tutela delle api e della biodiversità e per rendere tutti più consapevoli riguardo ai problemi che stanno affliggendo le api e, con loro, noi e tutto il nostro pianeta, Carrefour ha lanciato in collaborazione con PlanBee una campagna di crowdfunding per sostenere le api e gli apicoltori italiani.

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67

 

funded by UE