Oggi vogliamo raccontarti, da vicino, com’è una giornata tipo di un apicoltore e perché scegliere un alveare 3Bee . L’abbiamo chiesto a Salvatore Astorino , titolare dell’azienda Miele Astorino che ha sede a Mandello del Lario, sul lago di Como.

Ecco com’è andata!

Ciao Salvatore, raccontaci un po’ di te, com’è nato l’amore per le api?

Sono titolare dell’azienda Miele Astorino, sul lago di Como e da 5 anni faccio l’apicoltore a tempo pieno, ma l’amore per le api risale a molti anni prima. Parliamo di quasi 30 anni di amore, passione e dedizione per le api .
Coltivo la passione per le api fin da quando ero bambino. La prima volta che ho visto questi piccoli insetti avevo sì e no 5/6 anni. All’epoca le aveva il mio vicino di casa e proprio da quel momento ne sono rimasto letteralmente folgorato. Da lì è stato “amore a prima vista”e quel ricordo è ancora vivido nella mia memoria, come se fosse accaduto ieri, una scena indelebile nella mente. Ti racconto questo perché, ancora oggi, ogni volta che apro un alveare lo guardo con gli stessi occhi di bambino e con lo stesso entusiasmo. Ci sono giornate che capita di aprire centinaia di alveari e mai una volta mi vien da dire “oggi proprio non ce la faccio”, perché anche se è un mestiere faticoso, ci metto sempre slancio e impegno per accudire e scoprire il mondo delle api , che è in continua trasformazione e sempre diverso. Sono emozioni forti, potrei definirla una vera e proprio droga!

Ma Salvatore, raccontaci: cosa fa davvero un apicoltore? Quali sono le mansioni che svolgi durante la giornata?

Mi sento di fare una premessa. Spesso capita che le persone al supermercato quando vedono lo scaffale pieno di vasetti di miele pensano che sia tutto merito delle api. In parte lo è, ma dietro un singolo vasetto, c’è veramente moltissimo lavoro e sacrificio, oltre che incognite e rischi, da parte degli apicoltori.

Proteggi le api

I mesi più intensi, quelli dedicati alla produzione del miele sono i più difficili. Parlaci di come inizia la tua giornata.

La giornata tipo, in particolare in primavera e in estate, è dettata dai dati che la bilancia ci identifica. Mi spiego meglio. Sulle mie arnie ho installato le bilance 3Bee che mi permettono di monitorare a distanza i miei alveari. In questo modo, anche se non sono presente ogni giorni in apiario, riesco a seguire l’andamento della produzione e a capire quando è necessario intervenire.

I dati della bilancia, che visualizzo alle 10 di sera, mi indicano come organizzare la mia giornata. Se il dato è positivo, significa alzarsi molto presto la mattina e iniziare a spostare le api sulle fioriture migliori, mentre se il dato è negativo, significa che bisogna concentrarsi su altre postazioni dove le api sono in forte attività e stanno lavorando di più.

 

Apicoltura miele Astorino

Questa, del 2021, è una stagione molto difficile, dove fino a maggio non si è prodotto molto. Le fioriture sono partite tutte in ritardo e soprattutto si sono concentrate, quasi tutte, nello stesso periodo. Questo cosa comporta?Comporta spostare gli alveari con le tempistiche giuste e le bilance in questa attività danno veramente un grande contributo.

Se ho un apiario in pianura che sta facendo il millefiori e il dato d’importazione della bilancia cala, devo prendere le arnie e spostarle in montagna.
Mi alzo alle 2:30/ 3 di notte, mi metto alla guida del mio furgone e vado verso la postazione delle mie arnie. Chiudo le api, le carico sul mio pick-up e le porto dove c’è la fioritura più importante, che sta dando nettare. Una volta lì, scarico le mie api, apro le arnie e faccio ritorno in sede.
Quindi se avete già adottato un alveare 3Bee e dall’applicazione notate che il peso cala a zero, non vi preoccupate, le api non sono sparite, ma semplicemente è l’apicoltore che si sta prendendo cura di loro spostandole in zone con altre fioriture.

 

Una giornata bella intensa Salvatore! Ma ora ci devi raccontare qualche aneddoto.
Quali sono le situazioni più divertenti o strane che ti sono capitate in questi anni da apicoltore?

Quando si spostano le api è sempre un’avventura! Sai quando parti, ma non sai quando rientri.
Ti racconto questa. Una volta mi è capitato di rimanere “impantanato” con il mio furgone su un terreno. Erano le 2 di notte, ho iniziato a chiedere aiuto per uscire da quella situazione. Non potevo slegare le api, perché il furgone era talmente inclinato che sarebbero cadute. Più che situazione di risata, questa è stata una situazione di panico!

Un’altra volta, io e mio cognato dovevamo scaricare le api, un’attività di routine, ma vedevamo due luci che si avvicinavano a noi. Ho chiesto chi fossero, ma non rispondevano. Presi dalla paura, abbiamo lasciato le api e siamo risaliti sul furgone. Alla fine ci siamo resi conto che erano gli asini che ci stavano venendo incontro. Risate si, ma anche qui un po’ di paura.

 

Qual è la parte che ti piace di più dell’attività di apicoltore nel prenderti cura delle api?

Inizio col dirti che il lavoro più noioso è sicuramente la smielatura. Tuttavia, facendo per lavoro quello che più mi piace nella vita, è difficile trovare qualcosa inerente alle api che non mi piaccia per niente.

Credo di mettere lo stesso entusiasmo in tutto. Non c’è una routine nel mestiere dell’apicoltore, niente è uguale e prevedibile. C’è da dire che gli affetti sono trascurati, poiché si è concentrati solo sulle api e dedicare del tempo alle altre persone è difficile, soprattutto nei mesi della produzione. Io mi dedico tutto il giorno alle api. Però in autunno e in inverno riesco a essere più presente.

 

Cosa fai durante l’inverno?

In autunno e in inverno, come normale che sia, il lavoro cala, ma noi apicoltori come le api, non ci fermiamo mai. Rallentiamo, ma non ci fermiamo!

In autunno mi dedico alla manutenzione del materiale, ai lavori di magazzino e al confezionamento. Quando devo invasettare, mi alzo la mattina presto e vado in laboratorio. Tendenzialmente non invasetto tutto il miele subito, preferisco lasciarlo decantare nei maturatori, soprattutto l’acacia e il castagno che non cristallizzano. Esistono mieli che tendono a cristallizzare, ma tanti clienti fanno fatica ad accettare il miele cristallizzato. Per cercare di fornire il miglior prodotto possibile, preferisco confezionare il miele in più volte, non concentrando questa attività in un determinato periodo, ma eseguendola per tutto l’autunno e l’inverno.

api in inverno

Le api bisogna controllarle sempre, perché sono in movimento. Mi assicuro che si nutrano nel modo corretto. Come noi umani, ci sono api che mangiano di più e api che mangiano di meno, quindi a qualcuna potranno bastare le scorte accumulate prima della brutta stagione, mentre altre bisognerà aiutarle. Le bilance, in questo mi danno un grande contributo perché mi permettono di capire i consumi delle famiglie.

 

Ci parli spesso delle bilance 3Bee, ma quante volte le guardi?

Tutti i giorni! Ogni sera mi arriva una notifica con tutti i dati aggiornati. Verso sera è l’orario perfetto perché le api rientrano nell’alveare e così ho modo di verificare il peso esatto.

 

Se ti chiedessero come iniziare a fare l’apicoltore e se c’è molta burocrazia, cosa risponderesti?

Non c’è molta burocrazia, sono tutte cose superabili con un normale patronato. Le difficoltà sono ben altre. Quando decidi di fare l’apicoltore professionista, sai che in quel momento stai firmando un contratto con la natura e dei due l’unico che si può permettere di non rispettarlo è proprio la natura e in più non puoi farle causa!

Perché scegliere un alveare 3Bee?

Avremmo parlato per ore con Salvatore, il mondo delle api è così ricco di sorprese e dettagli interessanti. Una breve intervista per spiegarti perché scegliere un alveare 3Bee e le sue api . Adottare un alveare e supportare le api significa dare un contributo reale agli apicoltori. Se ancora non l’hai fatto adotta un alveare o regalalo . Potrai monitorare lo stato di salute delle api, proprio come fa l’apicoltore, e gustare il prezioso miele da loro prodotto. Scegli il miele e l’apicoltore che preferisci !

Non vediamo l’ora di farti vedere il grande lavoro delle api nell’alveare.

adotta un alveare 3bee

 

Puoi vedere e sentire per intero la nostra chiacchierata con Salvatore a questo link

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67

    UE