È da poco stata approvata la terza annualità del Sottoprogramma Regione Abruzzo 2017/2019 per l’annata apistica 2018/2019.

Gli obiettivi indicati nel bando sono quelli di sviluppare e di migliorare il comparto apistico della regione nel rispetto della salvaguardia dell’ambiente e della tutela del consumatore, ma non solo. Ci si muove anche per sviluppare le capacità professionali degli apicoltori e per potenziare i servizi di divulgazione, informazione e assistenza tecnica. Inoltre, si vuole sensibilizzare i consumatori e migliorare la qualità delle produzioni.

Viene riservato anche un occhio di riguardo per ammodernamento tecnologico e il miglioramento dell’efficienza aziendale. In particolare, si punta a incrementare il livello tecnologico delle aziende apistiche, a ridurre i costi di produzione, a razionalizzare la pratica del nomadismo e, infine, a migliorare l’efficienza gestionale degli allevamenti apistici.

Ultima, ma non meno importante, è la volontà di favorire  il ripopolamento del patrimonio apistico e compensare la perdita di api, ma anche di ridurre l’incidenza dei danni causati da patologie legate all’allevamento delle api e, soprattutto, legate alla Varroa.

Rimani aggiornato sui bandi!
Contattaci per maggiori informazioni, anche sui nostri prodotti


 

Misure oggetto di finanziamento

Le misure oggetto di finanziamento sono le seguenti:

A) Assistenza tecnica agli apicoltori e alle organizzazioni di apicoltori

  • corsi aggiornamento
  • seminari
  • azioni comunicazione

B) Lotta contro gli aggressori e le malattie dell’alveare, in particolare la varroasi

  • acquisto attrezzature varie
  • acquisto idonei farmaci veterinari e sterilizzazione

C) Razionalizzazione della transumanza

  • acquisto arnie
  • acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per nomadismo

E) Misure sostegno ripopolamento patrimonio apicolo dell’unione

  • acquisto sciami, nuclei, pacchi d’ape, api regine

Le misure B, C ed E sono rivolte direttamente agli apicoltori e le analizzeremo quindi più in dettaglio.

Sottoazione b.3) acquisto attrezzature varie

La spesa massima ammonta a 100,00€ (IVA escl.) per l’acquisto di arnie con fondo a rete e arnie con sistema a trattamento termico. Il contributo è pari al 60% della spesa massima ammissibile. Per l’acquisto di gabbiette per il blocco covata,invece, la spesa massima è di 5,00€ cadauda (IVA escl.), con contributo del 60%. Il numero di arnie e gabbiette non può eccedere quello registrato presso anagrafe apistica.

I beneficiari

  • apicoltori stanziali
  • imprenditori apistici stanziali
  • apicoltori professionisti stanziali

in regola con registrazione alveari, residenza in Abruzzo e  “Fascicolo aziendale” attivo nel SIAN.

Spese

Totale spese ammissibili: 38.333,33€

Contributo totale ammissibile: 20.000,00€

Documentazione minima

  • 3 preventivi di 3 ditte differenti
  • quadro di raffronto preventivi compilato dal richiedente
  • dichiarazione esenzione IVA (se esenti)
  • eventuale dichiarazione possesso punteggio di merito

Sottoazione b.4) acquisto degli idonei farmaci veterinari e sterilizzazione delle arnie e attrezzature specifiche

I beneficiari

  • forme associate con sede legale in Abruzzo e “Fascicolo aziendale” attivo nel SIAN
  • apicoltori
  • imprenditori apistici
  • apicoltori professionisti

Spese

Spesa totale ammissibile: 54.000,00€

Contributo totale ammissibile: 27.000,00€

Documentazione minima

  • progetto esecutivo delle attività per le quali è richiesto il finanziamento
  • copia autenticata del verbale dell’organo associativo con cui si approva il progetto esecutivo
  • una copia dello Statuto di costituzione
  • copia aggiornata del libro dei soci
  • tre preventivi di spesa comparabili da 3 ditte diverse
  • eventuale certificazione possesso punteggio di merito

Sottoazione c2.1) acquisto arnie (per apicoltori nomadisti)

I beneficiari

  • apicoltori
  • imprenditori apistici
  • apicoltori professionisti

in regola con registrazione alveari, residenza in Abruzzo e  “Fascicolo aziendale” attivo nel SIAN.

Spese

Spesa totale ammissibile: 55.000,00€

Contributo totale ammissibile: 33.000,00€

Documentazione minima

  • tre preventivi di spesa comparabili da parte di 3 ditte diverse
  • raffronto preventivi sottoscritto dal richiedente
  • dichiarazione esenzione IVA (se esenti)
  • eventuale certificazione possesso punteggio di merito

Sottoazione c2.2)acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo

I contributi sono concessi nella misura massima del 50% delle spese ammissibili per acquistare  macchine operatrici, attrezzature e materiali necessari alla movimentazione degli alveari, il monitoraggio degli alveari e la loro gestione telematica, ad esclusione acquisto di automezzi targati, palmari, elaboratori elettronici… La spesa massima ammissibile per questi interventi non deve superare i 14.000,00€ (IVA escl.) per beneficiario che abbia regolarmente denunciato almeno 60 alveari. Per l’acquisto di muletti o simili mezzi motorizzati, invece, la spesa massima ammissibile è aumentata a 28.000,00€.

I beneficiari

  • apicoltori
  • imprenditori apistici
  • apicoltori professionisti che praticano nomadismo

in regola con registrazione alveari, residenza in Abruzzo e  “Fascicolo aziendale” attivo nel SIAN.

Spese

Spesa totale ammissibile: 64.000,00€

Contributo totale ammissibile: 32.000,00€

Documentazione minima

  • tre preventivi di spesa comparabili da parte di 3 ditte diverse
  • raffronto preventivi sottoscritto dal richiedente
  • dichiarazione esenzione IVA (se esenti)
  • eventuale certificazione possesso punteggio di merito

Sottoazione e1) acquisto di sciami, nuclei, pacchi d’api e api regine

I contributi vengono concessi per l’acquisto di sciami/famiglie e api regine di razza Ligustica, prodotte in Italia, nella misura del 60% della spesa massima ammissibile: 90,00€ per acquisto famiglia con regina inclusa e 16,00€ per la sola regina. È necessario, inoltre, che le api acquistate siano dotate di certificazione di idoneità sanitaria.

I beneficiari

  • apicoltori
  • imprenditori apistici
  • apicoltori professionisti che praticano nomadismo

in regola con registrazione alveari, residenza in Abruzzo e  “Fascicolo aziendale” attivo nel SIAN

Spese

Spesa totale ammissibile: 40.000,00€

Contributo totale ammissibile: 24.000,00€

Documentazione minima

  • dichiarazione esenzione IVA (se esenti)
  • eventuale certificazione possesso punteggio di merito

Pagamento spese

Tutte le spese devono essere corrisposte dopo la data di presentazione della domanda di finanziamento. Inoltre, devono essere pagate esclusivamente con bonifico, Ri.Ba o carta di credito collegata al conto corrente indicato in sede di domanda.

Spese non ammissibili

  • acquisto automezzi targati sotto i 35 q.li di portata a pieno carico
  • spese per immatricolazione mezzi stradali
  • acquisto elaboratori elettronici
  • spese di manutenzione e riparazione attrezzature
  • spese di trasporto per consegna materiali
  • IVA
  • acquisto terreni, edifici e altri bene immobili
  • spese generali in misura maggiore del 5% della sottoazione di riferimento
  • stipendi per personale di Amministrazioni pubbliche salvo il caso in cui questo sia stato assunto a tempo determinato per scopi connessi al programma
  • oneri sociali sui salari se non sostenuti effettivamente e definitivamente dai beneficiari finali
  • acquisto di materiale usato
  • eventuali voci di spesa per cui il beneficiario abbia già ottenuto finanziamenti previsti da normative unionali, nazionali e regionali

Modalità di presentazione della domanda

Gli interessati possono presentare solo una domanda di aiuto compilando il modello messo a disposizione on-line da AGEA sul portale www.sian.it (scarico modulistica domanda di premio miele), indirizzate all’organismo pagatore AGEA entro e non oltre il 05 novembre 2018 a Regione Abruzzo – Dipartimento dello Sviluppo Rurale e della Pesca – Ufficio politiche di sviluppo della filiera zootecnica, promozione e sostegno di regimi di qualità.

La domanda, corredata di tutti i documenti richiesti, copia fronte/retro di un documento di identità e codice IBAN del richiedente, deve essere inviata tramite PEC all’indirizzo dpd019@pec.regione.abruzzo.it .

Per scaricare il testo del bando e vedere nel dettaglio le disposizioni consultare la pagina dedicata.

Includi nella tua domanda di finanziamento i sistemi di monitoraggio 3Bee

Se sei interessato a inserire nella tua domanda di finanziamento anche la nostra tecnologia per il monitoraggio da remoto degli alveari, contattaci all’indirizzo info@3bee.it per ricevere maggiori informazioni e un preventivo dettagliato.