Adotta un alveare 3Bee è un’iniziativa che punta a sostenere le api e gli apicoltori italiani, valorizzando al massimo il prodotto del loro duro lavoro e consentendo a chiunque di avvicinarsi al loro incredibile mondo. Grazie alla tecnologia 3Bee, potrai monitorare da remoto l’alveare da te scelto. Analizzando i principali parametri biologici (peso, temperatura, umidità, intensità sonora) avrai modo di seguire l’alveare nel suo sviluppo annuale e di tenerne sotto controllo lo stato di salute direttamente dal tuo smartphone. Scegliendo l’apicoltore e l’alveare, potrai anche selezionare il tipo di biodiversità che andrai a supportare. Al termine della stagione apistica riceverai direttamente a casa tua il miele scelto e potrai gustare appieno la ricchezza e l’incredibile gusto di questo prodotto unico.

 

 

Adotta un alveare in Puglia

Adotta un alveare ti permette di sostenere una realtà locale, ma anche di scoprire la grande varietà di produzione che il nostro Belpaese ci riserva. In Italia, infatti, si producono circa 50 diverse tipologie di miele, alcune più conosciute, altre più rare e di difficile produzione. Ogni regione ha le sue caratteristiche peculiari e una produzione tipica.

Per aiutarti nella scelta fra i nostri apicoltori, ti presentiamo le singole realtà regionali e tutto ciò che le rende uniche nel loro genere. Oggi voliamo nel “tacco d’Italia”: adotta un alveare in Puglia!

adotta un alveare

L’apicoltura in Puglia ha una storia lunghissima, che parte già dall’epoca greco-romana, quando la regione era particolarmente nota per la qualità dei suoi mieli, in particolare timo e rosmarino. I secoli compresi tra il XVI e il XVII sono stati una vera e propria età dell’oro. Sfortunatamente, dal XIX secolo c’è stato un leggero declino dell’attività,  che è andata concentrandosi in determinate aree del territorio. Da allora, quando ancora si utilizzava il bugno rustico, l’apicoltura pugliese è ritornata a fiorire. Oggi, infatti, ci sono sempre più aziende interessate alla rivalutazione del territorio, passando attraverso la promozione dei prodotti dell’alveare. La vegetazione pugliese è infatti ricca e variegata. Troviamo gli agrumi, i ciliegi, ma anche tutti i fiori della macchine mediterranea e le piante seminative.

L’apicoltura in Puglia

In Puglia si contano ben 1069 attività che gestiscono quasi 32.000 alveari e 12.777 sciami. La maggior parte delle apicolture sono destinate all’autoconsumo, mentre solo 366 sono incentrate sulla commercializzazione. Di questi, circa il 16% degli apiari è gestito secondo il disciplinare del biologico. Le zone con una maggior densità di alveari sono la provincia di Taranto e quella di Lecce. La densità totale regionale è di 0,13 apiari per kmq, il valore più basso in tutta Italia.

Le tipologie di miele prodotte nella regione sono varie e alcune particolarmente pregiate. Tra i più rari, ricordiamo quello di mandorlo, la cui media è di 2kg a cassa. Anche il miele di agrumi è particolarmente interessante perché in alcune zone si produce principalmente dai clementini. Ci sono poi il miele di ciliegio, rosmarino, timo, fiordaliso, sulla, eucalipto, coriandolo, trifoglio e ovviamente millefiori, che raccoglie al suo interno tutto il gusto della macchia mediterranea.

Apicoltura Alveus

adotta alveare in puglia

Giuseppe Masciulli ha fondato nella Murgia tarantina la sua azienda apistica, Alveus, nel 2007, quando iniziò con una realtà a gestione famigliare. Oggi contano 600 alveari e qualche aiutante in più. L’azienda ha sempre seguito il disciplinare del biologico nella gestione degli alveari. Conducendo un’apicoltura nomade, riescono a rincorrere le fioriture, non solo per poter ottenere diverse tipologie di miele, ma anche per consentire alle api di procurarsi il nutrimento senza l’intervento umano. Nelle annate fortunate, questo consente a Giuseppe di produrre fino a 9 diverse tipologie di miele, tra cui millefiori primaverile, agrumi, sulla, acacia, coriandolo, castagno, eucalipto e fiordaliso giallo.

 

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67

 

funded by UE