L’apicoltura è un’attività particolarmente importante per la regione Liguria, dove la produzione di miele è considerata di gran pregio. Negli ultimi anni, gli apicoltori professionisti sono aumentati del 40%, per un totale di 836 unità, con un incremento parallelo del numero di alveari di circa l’80%. In generale, la regione conta circa 30.815 alveari gestiti da 2299 apicoltori, tra cui hobbisti e professionisti. Tra le tipologie di miele più ricercate che vengono prodotte in questa splendida regione, ricordiamo il miele di melata e il miele di erica.

Adotta un alveare in Liguria

Vuoi anche tu assaggiare un miele che racchiude in sé sia i sapori della montagna sia quelli del mare? Adotta un alveare in Liguria per sostenere questi “apicoltori-eroi” e per assaporare il loro gustoso miele.
Adottando un alveare, potrai monitorarlo da remoto direttamente dal tuo cellulare per un intero anno e ne seguirai crescita e sviluppo. Riceverai poi direttamente a casa tua il miele da te scelto, 100% italiano e genuino.

Azienda agricola N1 – Numerouno di Andrea Romano

adotta un alveare in liguria n1 numerouno

La storia di Andrea sembra simile a quella di tanti altri apicoltori: grande consumatore di miele, presto la sua passione per questo incredibile alimento è diventata passione per le api che lo producono. Quello che però rende così diversa la sua esperienza è il percorso svolto: dal recupero di uno sciame al corso di apicoltura, fino alla tesi incentrata sul veleno d’api.

A ciò è seguita un’esperienza in centro e sud Italia, tra miele di coriandolo, girasole e agrumi, che fece capire ad Andrea che l’apicoltura era davvero la sua strada. Così, nel 2019 fonda con la compagna Michela, anch’essa appassionata di apoidei, l’azienda agricola N1-numerouno, stabilendosi nella provincia di Imperia.

Oltre alle 80 casse stanziali liguri, ne seguono anche 40 nomadi in provincia di Biella. Nel nomadismo hanno trovato una via per ampliare la gamma di miele prodotto, riuscendo a ottenere anche acacia e castagno e non solo millefiori di macchia mediterranea e melata.

In questo, sono costantemente supportati dalla tecnologia 3Bee, che consente loro di avere sempre sotto controllo le loro api, anche quelle più distanti. Andrea non solo è apicoltore, ma si occupa anche della formazioni dei nuovi apicoltori e di studi e monitoraggio della presenza della Vespa Velutina, un predatore alieno che rappresenta una grande minaccia per le nostre api.

 

Ame’ Zeneine – Sartori Roberto

adotta un alveare in liguria sartori

Roberto è di Genova è fin da ragazzo ha sviluppato una grande passione per le api e l’apicoltura. A 15 anni ha seguito il suo primo corso di apicoltura e nel 2006 ha deciso di fondare la sua azienda apistica. La sua è un’apicoltura principalmente stanziale e i suoi apiari sono posizionati vicino al mare e su fino ai 1000 metri di quota, in zone incontaminate dove si trovano ancora molte fioriture spontanee.

Il miele che produce è tipico della Liguria: millefiori di montagna, millefiori primaverile, un po’ di acacia e tiglio e molto castagno. Nella conduzione delle sue api non utilizza prodotti chimici di sintesi, avvicinandosi così molto alla gestione così come disciplinata dalle regole del biologico.

A Roberto piace definire l’apicoltura che si conduce in Liguria un’apicoltura eroica: tutte le movimentazioni delle arnie sono fatte manualmente, trasportando le casse anche per tragitti importanti perché i mezzi automatizzati non riescono ad arrivare lì dove le api hanno dimora. Grazie alla tecnologia 3Bee non solo ha modo di far conoscere a tutta Italia la sua attività, ma anche di gestire al meglio quest’ultima, controllando costantemente le api e monitorando la loro produzione.

 

Il nettare di nonna Wanda

adotta un alveare in liguria il nettare di nonna wanda

Quando Francesco decise di scoprire un po’ di più sul mondo dell’apicoltura, stava andando in mountain bike con un amico, con cui condivideva anche la passione per il miele. Insieme frequentarono un corso di apicoltura, rimanendo affascinati dall’incredibile mondo di questi insetti tanto piccoli quanto fenomenali.

Francesco decise poi di intraprendere l’attività, installando i suoi apiari sulle colline di Calice al Cornoviglio, in provincia di La Spezia. Grazie alla splendida flora ligure, può praticare un’apicoltura stanziale, producendo miele di erica, acacia, castagno, melata e millefiori.

Per Francesco l’apicoltura è una grande passione, anche se non è il suo principale lavoro. Cerca sempre nuovi metodi per migliorare la gestione delle proprie api e per superare i tanti ostacoli che stanno sempre più gravando sull’apicoltura. Per questo si è affidato alla tecnologia 3Bee.

 

Azienda Agricola Repetto Mario

adotta un alveare in liguria azienda agricola repetto mario

L’azienda agricola di Mario è nata, all’inizio, per la coltivazione del castagno e per l’allevamento degli ovini, quando Mario decise di abbandonare la vita di mare sulle navi da crociera, dove era direttore di macchina. 7 anni fa, Mario decise di regalare due alveari a Loredana, per accudirli insieme.

Da questo dono si è sviluppata una grandissima passione in entrambi, sia per le api che per l’apicoltura in generale. Attualmente hanno 50 alveari e lavorano costantemente per affrontare anche le numerose difficoltà che interessano sempre più il settore apistico. Queste però non li frenano: le soddisfazioni sono molte, così come le tante persone incontrate durante il loro percorso di apicoltori.

I loro alveari sono posizionati nell’entroterra del golfo di Tigullio, nel parco dell’Aveto, dove producono acacia, castagno, millefiori e, nelle annate fortunate, erica. Grazie ai dispositivi 3Bee ha modo di monitorare il flusso nettarifero nelle postazioni dove pratica micro nomadismo.

 

Adotta anche tu il tuo alveare in Liguria e scegli quale apicoltore sostenere!

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Resta costantemente aggiornato sul fantastico mondo delle api e su tutte le novità 3Bee!

Cliccando subscribe accetti la normativa della privacy d. lgs 196/2003 e Reg. UE 2016/67

 

funded by UE